Epifania che tutte le feste si porta via: filastrocche sulla befana

Epifania, che tutte le feste si porta via: filastrocche sulla Befana

La Befana è una figura molto amata nella tradizione italiana, ed è spesso celebrata con filastrocche e canzoni che raccontano le sue gesta e il suo viaggio nella notte dell’Epifania.

Una delle filastrocche più conosciute è sicuramente “La Befana vien di notte”, che racconta la visita della vecchietta in volo sul suo scopa, portando dolci e regali ai bambini buoni. La filastrocca continua dicendo che la Befana si ferma a scuola per chiedere informazioni ai bambini, ma nessuno sa dove sia finito Gesù bambino. Alla fine, la Befana decide di portare dolci a tutti i bambini, nella speranza di trovare Gesù tra di loro.

Un’altra filastrocca molto popolare è “La Befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte”, che racconta la stanchezza della Befana dopo aver volato tutta la notte a portare doni ai bambini. La filastrocca descrive la Befana come una vecchina con una grande sacca di dolci sulle spalle, pronta a fare felici i bambini che si sono comportati bene durante l’anno.

La figura della Befana è anche celebrata con tante canzoni, come ad esempio “La Befana vien di notte”, che racconta le gesta della vecchietta e invita i bambini a preparare calze e scarpe per ricevere i doni dalla Befana. Altre canzoni come “Vieni vieni Befana” e “Le vecchie comari della befana” sono diventate dei classici nelle feste dell’Epifania, e vengono cantate e ballate in molte piazze e case italiane.

In tutte queste filastrocche e canzoni, la Befana è ritratta come una figura affettuosa e generosa, pronta a portare gioia ai bambini in una notte speciale. Le sue gesta sono raccontate con allegria e fantasia, trasmettendo il fascino e la magia di questa tradizione popolare che continua a essere celebrata con entusiasmo in tutta Italia.

Lascia un commento