ecco come averlo sempre verde in casa

Buonissimo ed anche particolarmente utile e per questo è utilizzato moltissimo in cucina, se non conoscete il modo di conservare il basilico per l’inverno, ecco che allora ve lo diciamo noi. Quando la stagione invernale ci lascia perché dovremmo rinunciare a tutto il gusto degli ortaggi, dei frutti ed anche delle piante aromatiche che raccogliamo durante la stagione più calda? Ecco qui di seguito come fare per conservare il basilico per l’inverno: dal freezer al pesto fino, dall’essicazione stessa al sott’olio.

Chi coltiva il basilico in orto sa bene come conservarlo per bene appena raccolto. Le piante, infatti, producono sempre tantissimo e per permetterci di poter assaporare tutte le foglie di basilico come appena colte i metodi sono davvero molteplici.

Il basilico fresco può essere conservato anche per qualche giorno in acqua, immergendo per bene tutti i fusti in un vaso e gestendoli come se fossero dei normalissimi fiori. Cambiando l’acqua ogni 2 o 3 giorni si può prolungare la vita del basilico anche fino a qualche settimana, ovvero quando i rametti e le radici che svilupperanno, periranno.

Prima di vedere le foglie del basilico ingiallite occupatevi di recuperare quello che avete nei vasi e seguite poi uno di questi nostri prossimi consigli per conservarlo nel migliore dei modi e per averne a disposizione per tempo abbastanza lungo.

Coltivare il basilico d’inverno si può: ecco tutto

Di solito il basilico viene acquistato all’interno di contenitori di plastica ma questi vasetti non non sono per nulla adatti per l’intera stagione e infatti sarebbe meglio provvedere subito a travasarlo in dei vasi di coccio più grandi.

Per effettuare questo travaso servono soltanto del terriccio comune e dei guanti da potatura: capovolgete il vasetto e separate la terra in sezioni con tre piantine ciascuna: poi prendete il vaso di destinazione e coprite in parte il foro sul fondo con un pezzetto di coccio. Aggiungete un po’ di terriccio e posizionate i gruppi di piantine a 5 centimetri di distanza tra di loro per poi innaffiate delicatamente le piantine.

Questa è una pianta che necessita di molta luce e in estate vediamo che questa pianta cresce senza fare chissà quale sforzo in giardino o anche sul balcone stesso. È infatti importante tenerla ben innaffiata, evitando che l’acqua possa ristagnare mentre invece in inverno è fondamentale spostarla in casa dove la temperatura si mantiene attorno ai 20-25 gradi.

Oltre a questi assicuratevi sempre che la pianta non sia in mezzo alle correnti d’aria calda o fredda e occupatevi di controllare che il terreno sia sempre umido in modo tale che continuerà a germogliare. Al fine di aiutare lo sviluppo vegetativo della pianta nei mesi più freddi, allora potete nutrirla con un concime creato appositamente per le piante dell’orto.


Ecco Le domande frequenti su questo argomento

Come posso conservare il basilico per l’inverno?
– Puoi conservare il basilico per l’inverno in diversi modi, tra cui il freezer, l’essiccazione, il pesto o sott’olio.

Come posso conservare il basilico fresco per più tempo?
– Puoi conservare il basilico fresco immergendo i fusti in acqua in un vaso e cambiando l’acqua ogni 2-3 giorni.

Come posso coltivare il basilico in inverno?
– Puoi coltivare il basilico in inverno mantenendolo in vasi di coccio più grandi e posizionandolo in una zona con molta luce e temperatura intorno ai 20-25 gradi.

Come posso nutrire e curare la pianta di basilico in inverno?
– Per nutrire e curare la pianta di basilico in inverno, assicurati di mantenerla ben innaffiata, evita le correnti d’aria e controlla che il terreno sia sempre umido. Puoi anche nutrirla con un concime specifico per le piante dell’orto.

Lascia un commento