Migliori criptovalute 2024: ecco quali tenere d’occhio

In un momento che viene definito d’oro per il mercato delle criptovalute, con BTC che è finalmente riuscita a raggiungere nuovi record e che non accenna affatto a diminuire la corsa al rialzo, vediamo che sempre più investitori si interessano ad un settore che è però caratterizzato da parecchia volatilità.

Pertanto chi non vuole correre grossi rischi e vuole invece cominciare con piccole cifre, può puntare l’attenzione su alcuni progetti che si preparano a lanciare le loro criptovalute all’inizio di quest’anno. Il movimento al rialzo di BTC sta apportando molteplici vantaggi anche a tutti i progetti a lui collegati, come per esempio Bitcoin Minetrix, un token 2.0 che ha intenzione di innovare il settore del mining di Bitcoin al fine di renderlo “popolare”.

L’attività di mining è infatti parecchio costosa e non solo si devono acquistare dei macchinari dispendiosi ma è anche doveroso spenderli in consumi di energia. Ad ogni modo va da sé che non tutti sono nella posizione di poterselo permettere ed ecco perché Bitcoin Minetrix ha deciso di introdurre il nuovo concetto di stake-to-mine, consentendo a tutti di poter fare mining di BTC con lo staking dei suoi token.

La prevendita di questi token ha superato $5 milioni per la grandissima risonanza che ha avuto il progetto e per partecipare a questo stake-to-mine, basterà acquistare almeno $10 di BTCMTX e generare potere di cloud mining e hashrate.

Quali sono le migliori criptovalute del 2024? Ecco tutto

L’attesa per l’approvazione degli ETF spot su BTC da parte della SEC statunitense fa da catalizzatore per un nuovissimo progetto, che segue tutti gli step di questo determinato prodotto: Bitcoin ETF ha infatti superato, in prevendita, il traguardo di ben $3 milioni.

In questo momento un BTCETF ha invece un costo di $0,062, una cifra che andrà sicuramente ad aumentare nelle fasi successive e fino alla cifra di $0,00680000, nel momento del listing sugli exchange.

Questo progetto nasce per dare un accesso di tipo indiretto a tutti agli ETF spot, tramite il raggiungimento di cinque traguardi. In concomitanza all’evento di burning, però, anche la fee sulle transazioni di vendita di BTCETF diminuirà dal 5% arrivando poi ad azzerarsi completamente con il raggiungimento dell’ultimo step.

Infine vi vogliamo parlare di Meme Kombat, una cripto attualmente in prevendita al costo di $0,225 che ha superato il traguardo di $2,6 milioni, un risultato che di certo non sorprende dato che il progetto offre una doppia possibilità di guadagno.

Con lo stake-to-earn vediamo che gli utenti possono ottenere degli introiti di tipo passivo bloccando i token MK o magari decidendo di scommettere in una delle tre modalità disponibili sulle battaglie virtuali che sono state create dall’intelligenza artificiale.

Ecco Le domande frequenti su questo argomento

1. Quali sono i progetti che si preparano a lanciare le loro criptovalute all’inizio di quest’anno?
Alcuni progetti che si preparano a lanciare le loro criptovalute all’inizio di quest’anno includono Bitcoin Minetrix, Bitcoin ETF e Meme Kombat.

2. Cosa significa “stake-to-mine” nel contesto delle criptovalute?
“Stake-to-mine” è un nuovo concetto che consente a tutti di poter fare mining di BTC con lo staking dei suoi token. In pratica, basterà acquistare almeno $10 di BTCMTX e generare potere di cloud mining e hashrate.

3. Cosa sono gli ETF spot su BTC e qual è l’attuale stato del progetto Bitcoin ETF?
Gli ETF spot su BTC sono fondi negoziati in borsa che permettono agli investitori di ottenere un’allocazione indiretta di Bitcoin. Il progetto Bitcoin ETF ha superato, in prevendita, il traguardo di $3 milioni e attualmente ha un costo di $0,062.

4. Come funziona Meme Kombat e quali sono le sue caratteristiche principali?
Meme Kombat è una criptovaluta in prevendita che offre una doppia possibilità di guadagno. Gli utenti possono ottenere introiti passivi bloccando i token MK o scommettendo in una delle tre modalità disponibili sulle battaglie virtuali create dall’intelligenza artificiale.

Lascia un commento