Uncategorized

ecco il trucco del giardiniere

Una delle piante spontanee crescenti nell’area mediterranea, e naturalmente introdotta anche in continenti dove non è originaria, è l’alloro. Conosciuto dai nostri antichi antenati per le sue numerose proprietà e utilizzi, coltivare l’alloro non richiede particolari attenzioni o terreni raffinati. Le sue numerose proprietà lo rendono importante sia in cucina che per altri rimedi di tipo officinale.

Come coltivare l’alloro: ecco il trucco del giardiniere



Conosciuto ed apprezzato in particolare dai greci e dai latini, l’alloro è stato impiegato da millenni come rimedio quasi miracoloso, testimoniato dalle sue proprietà importanti. Cresce spontaneamente in gran parte delle condizioni, eccezion fatta per il freddo estremo, ma preferisce un ambiente temperato, soleggiato ed equilibrato e soffre terreni troppo compatti e secchi.

Se coltivato in vaso, è importante miscelare un po’ di sabbia nel terreno per migliorare la capacità drenante e fornire un ambiente più confortevole per la pianta. La pianta adulta richiede meno cure rispetto a una giovane appena trapiantata, ma è importante mantenere il terreno umido senza esagerare, evitando inoltre irrigazioni troppo frequenti soprattutto in autunno ed inverno. La pianta può essere trapiantata ogni due anni in un vaso più grande, e se ben coltivata riesce a sviluppare una quantità considerevole di foglie, resistendo anche alla potatura.

Ecco Le domande frequenti su questo argomento

Quali sono le proprietà dell’alloro?
L’alloro ha numerose proprietà ed utilizzi potenziali. Viene impiegato in cucina ma anche per altri rimedi di tipo officinale.

Come coltivare l’alloro?
Per coltivare l’alloro in vaso, è importante miscelare un po’ di sabbia nel terreno, utilizzare un composto organico come compost o un fondo di caffè, e assicurarsi che il vaso sia sufficientemente grande. Inoltre, è importante tenere il terreno umido senza esagerare e evitare irrigazioni troppo frequenti, soprattutto in autunno ed inverno.

Quando è necessario travasare l’alloro?
Una pianta di alloro attecchita necessita di essere travasata circa ogni 2 anni in un vaso più grande.

In che modo l’alloro può essere utilizzato per le siepi?
L’alloro può essere utilizzato per le siepi in quanto è resistente alla potatura.

Rate this post

Author

  • Virna Cipriani

    Giornalista professionista con 10 anni di esperienza la passione di una giornalista che da bambino sognava di presentare un telegiornale e ora ti offre la sua esperienza di 10 anni nel campo.

Virna Cipriani

Giornalista professionista con 10 anni di esperienza la passione di una giornalista che da bambino sognava di presentare un telegiornale e ora ti offre la sua esperienza di 10 anni nel campo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button